Repubblica Italiana

REGIONE SICILIANA

Ufficio Legislativo e Legale

della Presidenza della Regione Siciliana

Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana

Via Caltanissetta, 2/e

90141 PALERMO


Informazioni utili alla pubblicazione degli atti


INDICE

1. FUNZIONE DELLA G.U.R.S.

Pag. 2

2. DISCIPLINA DELLE INSERZIONI

Pag. 4

2.a Soggetti titolari delle inserzioni e caratteristiche dell'inserzione

Pag. 4

2.b Costo delle inserzioni e modalità di pagamento

Pag. 5

2.c Documentazione da trasmettere per la richiesta di inserzione

Pag. 6

2.d Modalità e tempistica della trasmissione e della pubblicazione delle inserzioni

Pag. 7

3. TARIFFE

Pag. 8

4. REGIME FISCALE

Pag. 9

5. MODIFICHE, SOSTITUZIONI, ANNULLAMENTI E REVOCHE

Pag. 10

6. INFORMAZIONI UTILI

Pag. 11


1. FUNZIONE DELLA G.U.R.S.


Funzione della G.U.R.S. è quella di realizzare la pubblicità legale degli atti fonte, promanati da varie istituzioni pubbliche (centrali e periferiche) ovvero di privati che ne abbiano interesse.

Al fine di assolvere alla funzione di pubblicità necessaria per il conseguimento dell'efficacia legale della generalità degli atti fonte, gli atti stessi vanno pubblicati integralmente e senza alcuna modifica, stante che questi ultimi appartengono ai soggetti da cui promanano.

La pubblicazione degli atti ha carattere di mera comunicazione al pubblico.

La G.U.R.S. ha le sue fonti normative fondamentali negli:

- gli articoli 13 e 29 dello Statuto della Regione Siciliana, i quali, trattando del procedimento di formazione e perfezionamento delle leggi, dispongono che esse sono “pubblicate nella Gazzetta Ufficiale della Regione”;

- il Decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 25 marzo 1947, n. 204 recante le “Norme per l'attuazione dello Statuto della Regione siciliana e disposizioni transitorie”, i cui articoli 15 e 16 contengono le disposizioni relative alla Gazzetta Ufficiale della Regione e l'organizzazione dei servizi.

In particolare, l'art. 15 prevede che la Gazzetta è divisa in tre parti: nella prima sono pubblicate tutte le leggi della Regione, i decreti del Governo, nonché le circolari esplicative; nella seconda, gli annunzi e gli avvisi prescritti dalle leggi e dai regolamenti vigenti nella regione e, su richiesta degli interessati, gli annunzi e gli avvisi di cui è obbligatoria la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica; nella terza gli annunzi e gli avvisi di cui è obbligatoria la pubblicazione nei fogli degli annunzi legali delle province (sostituiti, nella Regione Siciliana, dalla Gazzetta Ufficiale, in quanto in questa sede implicitamente soppressi) e quelli liberamente richiesti dagli interessati. Le parti di cui si compone la Gazzetta sono a loro volta suddivise in categorie di atti e rubriche.

L'art. 16 del citato Decreto legislativo n. 204/1947 prevede che la direzione, l'amministrazione e la redazione della “Gazzetta” è affidata ad un ufficio amministrativo regionale;

- la legge regionale 29 dicembre 1962, n. 28 art. 7 che inserisce la direzione della G.U.R.S. tra le competenze dell'Ufficio legislativo e legale della Presidenza della Regione, determinando così l'inclusione della Gazzetta nella struttura burocratica dell'Ufficio legislativo e legale.

La G.U.R.S. è quindi un Ufficio burocratico amministrativo della Regione ai sensi dell'art. 16 del Decreto legislativo del capo provvisorio dello Stato 25 marzo 1947, n. 204 e rientra tra i servizi pubblici essenziali (D.P.R.S. 30 gennaio 1993 pubblicato in GURS, parte I del 22/02/1993).

Si rammenta altresì che il D.P. Reg. 23 novembre 1989 ha istituito la serie speciale “Concorsi” della Gazzetta, per la pubblicazione di tutti gli atti relativi a concorsi indetti dalla Regione e dalle altre pubbliche amministrazioni.

Bibliografia:

(Giuseppe Palmeri e Rossana Dongarra' – Guida alla gazzetta Ufficiale della regione Siciliana -ila palma).

2. DISCIPLINA DELLE INSERZIONI


Ai fini della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana di annunzi e/o avvisi è necessario attenersi ad alcune prescrizioni che di seguito vengono sintetizzate, suddivise per Parte I, Parti II e III e Serie Speciale Concorsi.

Tabella 2.a – Soggetti titolari delle inserzioni e caratteristiche dell'inserzione


PARTE I

PARTI II e III

CONCORSI

Soggetti

Istituzioni regionali (Amministrazione regionale, Governo regionale, Assemblea Regionale)

Chiunque ne abbia titolo e/o interesse

Chiunque ne abbia titolo e/o interesse

Caratteristiche

E' obbligatoria una intestazione;

ciascun rigo è composto da 70 battute (compresi spazi e punteggiatura);

prospetti e/o elenchi vengono pubblicati così come compilati in originale.


E' obbligatoria una intestazione;

ciascun rigo è composto da 70 battute (compresi spazi e punteggiatura);

prospetti e/o elenchi vengono pubblicati così come compilati in originale.

E' obbligatoria una intestazione;

ciascun rigo è composto da 70 battute (compresi spazi e punteggiatura);

prospetti e/o elenchi vengono pubblicati così come compilati in originale.





Tabella 2.b – Costo delle inserzioni e modalità di pagamento


PARTE I

PARTI II e III

CONCORSI





Costo

gratis

Tariffa A o Tariffa B

Tariffa A o Tariffa B

Modalità

nessuna

bonifico bancario su conto corrente IBAN: IT68I0760104600000000296905

oppure

bollettino in favore di c.c. postale n. 00296905

intestato a “Cassiere della Regione Siciliana – GURS - Inserzioni”, causale Capitolo 1781 Capo 13/BO e motivo del versamento.


bonifico bancario su conto corrente IBAN: IT68I0760104600000000296905

oppure

bollettino in favore di c.c. postale n. 00296905

intestato a “Cassiere della Regione Siciliana – GURS - Inserzioni”, causale Capitolo 1781 Capo 13/BO e motivo del versamento.



Tabella 2.c – Documentazione da trasmettere per la richiesta di inserzione


PARTE I

PARTI II e III

CONCORSI

D

O

C

U

M

E

N

T

A

Z

I

O

N

E

1) Nota di richiesta di pubblicazione protocollata, datata e firmata dal responsabile della pubblicazione;


2) n. 2 copie (in formato Word e Pdf) del testo dell’avviso, firmato dal responsabile della pubblicazione

1) Nota di richiesta di pubblicazione protocollata, datata e firmata dal responsabile della pubblicazione con indicazione della qualifica o della carica sociale; la nota deve riportare i dati necessari per l’emissione della fattura elettronica, in particolare il Codice Univoco oltre che l'indirizzo per il successivo recapito della Gazzetta ed un numero telefonico per eventuali comunicazioni;


2) n. 2 copie (in formato Word e Pdf) del testo dell’avviso, firmato dal responsabile della pubblicazione;


3) dichiarazione sull’assoggettamento o meno alla scissione dei pagamenti (split payment)


4) autocertificazione resa ai sensi dell'art. 46 DPR 28/12/2000, n. 445 che la documentazione allegata alla nota di richiesta dell'inserzione è conforme all'originale di cui è in possesso il richiedente.


5) marca da bollo da € 16,00 (una marca per ogni 100 righi di testo), se dovuta


6) (solo in caso di invio per posta o attraverso pec) autocertificazione resa ai sensi dell'art. 46 DPR 28/12/2000, n. 445 con la quale si dichiara che la marca da bollo (riportarne il numero seriale) apposta sul testo dell'avviso non sarà utilizzata per altro adempimento ai sensi dell’art. 3 Decreto Ministeriale 10/11/2011;


7) originale dell’attestazione o quietanza rilasciata dalla Cassa regionale del versamento dovuto con evidenza del relativo CRO (Codice riferimento operazione) o della ricevuta postale.

1) Nota di richiesta di pubblicazione protocollata, datata e firmata dal responsabile della pubblicazione con indicazione della qualifica o della carica sociale; la nota deve riportare i dati necessari per l’emissione della fattura elettronica, in particolare il Codice Univoco oltre che l'indirizzo per il successivo recapito della Gazzetta ed un numero telefonico per eventuali comunicazioni;


2) n. 2 copie (in formato Word e Pdf) del testo dell’avviso, firmato dal responsabile della pubblicazione;


3) dichiarazione sull’assoggettamento o meno alla scissione dei pagamenti (split payment)


4) autocertificazione resa ai sensi dell'art. 46 DPR 28/12/2000, n. 445 che la documentazione allegata alla nota di richiesta dell'inserzione è conforme all'originale di cui è in possesso il richiedente.


5) marca da bollo da € 16,00 (una marca per ogni 100 righi di testo), se dovuta


6) (solo in caso di invio per posta o attraverso pec) autocertificazione resa ai sensi dell'art. 46 DPR 28/12/2000, n. 445 con la quale si dichiara che la marca da bollo (riportarne il numero seriale) apposta sul testo dell'avviso non sarà utilizzata per altro adempimento ai sensi dell’art. 3 Decreto Ministeriale 10/11/2011;


7) originale dell’attestazione o quietanza rilasciata dalla Cassa regionale del versamento dovuto con evidenza del relativo CRO (Codice riferimento operazione) o della ricevuta postale.

Tabella 2.d – Modalità e tempistica della trasmissione e della pubblicazione delle inserzioni


PARTE I

PARTI II e III

CONCORSI

Modalità di trasmissione delle richieste di inserzione

1) per posta con lettera di accompagnamento, debitamente sottoscritta

oppure

2) consegna diretta presso gli Uffici della Gazzetta Ufficiale

oppure

3) a mezzo Posta elettronica certificata (P.E.C.)

all’indirizzo: gazzetta.ufficiale@certmail.regione.sicilia.it

1) per posta con lettera di accompagnamento, debitamente sottoscritta con indicazione del domicilio, compreso di CAP del richiedente

oppure

2) consegna diretta presso gli Uffici della Gazzetta Ufficiale.

In caso di delega formale alla consegna degli atti brevi-manu, da parte del responsabile della richiesta di pubblicazione, occorre esibire il documento del delegato

oppure

3) a mezzo Posta elettronica certificata (P.E.C.)

all’indirizzo: gazzetta.ufficiale@certmail.regione.sicilia.it

1) per posta con lettera di accompagnamento, debitamente sottoscritta con indicazione del domicilio, compreso di CAP del richiedente

oppure

2) consegna diretta presso gli Uffici della Gazzetta Ufficiale.

In caso di delega formale alla consegna degli atti brevi-manu, da parte del responsabile della richiesta di pubblicazione, occorre esibire il documento del delegato

oppure

3) a mezzo Posta elettronica certificata (P.E.C.)

all’indirizzo: gazzetta.ufficiale@certmail.regione.sicilia.it

Tempistica per l'inoltro delle istanze

sempre

Valutare cosa scrivere

Valutare cosa scrivere

Giorni di pubblicazione

Di regola ogni venerdì del mese, salvo il caso in cui ricorra un giorno festivo; in questo caso la pubblicazione è anticipata al giorno precedente.

Di regola ogni venerdì del mese, salvo il caso in cui ricorra un giorno festivo; in questo caso la pubblicazione è anticipata al giorno precedente.

Ultimo venerdì del mese, salvo il caso in cui ricorra un giorno festivo; in questo caso la pubblicazione è anticipata al giorno precedente.


3. TARIFFE


Le tariffe sono distinte a seconda che si tratti di inserzioni “amministrative” o inserzioni “giudiziarie”.


Tabella 3.a

TARIFFA “A” - INSERZIONI AMMINISTRATIVE

Costo Intestazione (per un massimo di tre righi) € 35,00 + Iva ordinaria

Costo Rigo con limite di 70 battute € 12,00 + Iva ordinaria

Esempi:

N. righi

LORDO

IMPONIBILE

IVA

20

335,50

275,00

60,50

15

262,30

215,00

47,30

10

189,10

155,00

34,10



Tabella 3.b

TARIFFA “B” - INSERZIONI GIUDIZIARIE

Costo Intestazione (per un massimo di tre righi) € 12,00 + Iva ordinaria

Costo Rigo con limite di 70 battute € 6,00 + Iva ordinaria

Esempi:

N. righi

LORDO

IMPONIBILE

IVA

8

73,20

60,00

13,20

10

87,84

72,00

15,84

22

175,68

144,00

31,68


4. REGIME FISCALE


Le somme dovute quale corrispettivo delle inserzioni comprensive di Iva o solamente a titolo di imponibile, nei casi previsti dalle norme contabili di riferimento, dovranno essere versate alla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, senza alcuna ritenuta per spese di versamento o altro, esclusivamente nelle modalità indicate nella Tabella 1.

Qualora il soggetto richiedente la pubblicazione sia assoggettato alla scissione del pagamento (Split Payment) ai sensi dell’art 17-ter D.P.R. 633/1972, così come modificato dall’art. 1 del D.L. 24/04/2017, n. 50, circostanza che va dichiarata in sede di istanza di inserzione, il versamento della somma dovuta alla Gazzetta si limiterà alla parte imponibile.

La somma dovuta per IVA sarà invece versata all'Erario, a cura e sotto la responsabilità del soggetto richiedente l'inserzione, ai sensi della legge 23/12/2014, n.190, art. 1, comma 629 lett. B, con le modalità richiamate nel comunicato stampa Ministero Economia e Finanze n.7 del 09/01/2015.


5. MODIFICHE, SOSTITUZIONI, ANNULLAMENTI e REVOCHE


Ove sia necessario richiedere la modifica, la sostituzione, l'annullamento o la revoca di annunzi già pubblicati o in corso di pubblicazione, occorre procedere secondo la stessa prassi esposta per le istanze di pubblicazione, in quanto applicabile.

6. INFORMAZIONI UTILI

Al fine di agevolare le procedure di inserzione ed ottimizzare i tempi di pubblicazione è utile richiedere, attraverso PEC da inoltrare all'indirizzo gazzetta.ufficiale@certmail.regione.sicilia.it, apposito preventivo dei costi dell’inserzione, cui seguirà un riscontro da parte dell'Ufficio Gazzetta Ufficiale, completo delle modalità di pubblicazione.

Si ritiene utile evidenziare che l'art. 48 del D.lgs 7 marzo 2005, n. 82 equipara l'invio di una e-mail da casella di posta certificata alla spedizione di una raccomandata cartacea, pertanto si raccomanda di non trasmettere il medesimo avviso attraverso più canali, onde evitare il rischio di una doppia pubblicazione le cui conseguenze sarebbero tutte a carico dell'istante.

Quanto al versamento dell'imposta di bollo, si segnala che, oltre all'apposizione fisica della marca, è possibile effettuare il relativo versamento utilizzando il MOD F23 (dell'Agenzia delle Entrate), indicando il Codice Tributo “456T” ed allegando la relativa scansione.

Il Servizio Gazzetta Ufficiale valuterà l’inserimento degli annunzi e/o avvisi in Gazzetta in base alla data di arrivo della relativa richiesta, fermo restando che le inserzioni relative a Gare per l’esecuzione dei lavori pubblici, per le forniture di beni e servizi di cui alla legge regionale 12 luglio 2011, n. 12 e s.m.i., vengono pubblicati - nelle parti II e III - nel più breve tempo possibile, fermo restando il rispetto da parte del Soggetto richiedente dei termini previsti dalle norme del vigente Codice degli appalti D.Lgs. N 50 del 18 aprile 2016 e s.m.i..

In relazione proprio a quest'ultima tipologia di atti, si fa presente che – di norma – al fine della pubblicazione nella primo numero possibile della G.U.R.S., parti II e III, possono essere inseriti gli avvisi trasmessi entro e non oltre le ore 13:00 del martedì antecedente la successiva pubblicazione in G.U.R.S. del venerdì.

Per quanto riguarda, inoltre, la tempistica per la trasmissione degli avvisi inerenti la G.U.R.S. Serie Concorsi, in pubblicazione l'ultimo venerdì di ciascun mese, è possibile inserire nella pubblicazione del relativo numero gli avvisi trasmessi entro e non oltre il venerdì precedente la data prevista per la pubblicazione.

Gli Uffici della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e il mercoledì anche dalle ore 16:15 alle ore 17:45. Negli stessi orari è attivo il servizio di ricezione atti tramite Posta elettronica certificata (PEC).

elaborazione a cura della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana pag. 11 di 11