Repubblica Italiana
            Regione Siciliana
                       
Ufficio legislativo e legale
Via Caltanissetta 2/e (Palazzo Florio)
 90100 - Palermo    Tf. 091 6964806


Gruppo    VI                      /120.99.11

OGGETTO: Trattamento di quiescenza del personale dipendente da scuole materne regionali.

   
   
                                                   Regione siciliana
                                                   Direzione dei servizi di
                                                   quiescenza, previdenza ed
                                                   assistenza del personale
                                                   Via Abela, 5
                                                   P A L E R M O
   
   
               1. Con la nota suindicata codesta Amministrazione chiede il parere dello scrivente in relazione all'oggetto, formulando due specifici quesiti:
   a) se sia conforme alla normativa vigente nella materia la corresponsione dell'indennitÓ integrativa speciale in misura intera, non relazionata agli anni di servizio, ed unica, senza distinzione di livelli e qualifiche;
   b) se il rinvio contenuto nell'art. 12 della l.r. 67/75 all'applicazione della normativa statale, per quanto riguarda il collocamento a riposo del personale in oggetto, "possa o debba essere interpretato in senso ampio, comprensivo dei limiti di anzianitÓ anagrafica e di servizio presupposti dalla legge statale per il diritto a pensione".
               Sui quesiti proposti si osserva quanto segue.
   
               2. Nel richiamare quanto a suo tempo sostenuto con il parere dell'Ufficio di cui alla nota n. 6441 del 2 dicembre 1996, sembra allo scrivente che possa condividersi l'orientamento di codesta Amministrazione di attribuire l'indennitÓ integrativa speciale del settore "scuole regionali" in misura intera, non relazionata agli anni di servizio, ed unica, senza distinzione di livelli e qualifiche. Si ritiene infatti aderente al dettato normativo la corresponsione dell'indennitÓ in parola in base agli importi comunicati dalla Direzione provinciale del Tesoro ed attribuiti in misura intera a prescindere dall'anzianitÓ di servizio secondo quanto previsto dal sistema pensionistico regionale.
               Per quanto, poi, attiene alla portata dell'art. 12 della legge regionale n. 67 del 1975, laddove si fa rinvio alle vigenti disposizioni del corrispondente personale statale per quanto riguarda il collocamento a riposo del personale della scuola materna in Sicilia, sembra potersi ritenere che tale rinvio consenta di applicare la relativa normativa statale nel suo complesso, ivi compresi i limiti di anzianitÓ anagrafica e di servizio previsti dalla normativa statale.
               Quanto all'individuazione nel 1░ settembre di ogni anno della data a partire dalla quale, raggiunto il limite minimo di servizio previsto dalla legge regionale, il collocamento a riposo pu˛ essere chiesto, si concorda con codesta Amministrazione, precisandosi in proposito, in armonia con quanto previsto nella circolare ministeriale 28 gennaio 1998, n. 36 e nella nota ministeriale 20 febbraio 1998, prot. 24905/BL, che la cessazione dal servizio per il personale del comparto scuola, ai fini dell'accesso al trattamento pensionistico, ha effetto dalla data di inizio dell'anno scolastico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico, anche nel caso in cui il requisito richiesto (sia esso anagrafico o contributivo) maturi nel periodo intercorrente tra il 1░ settembre e il 31 dicembre successivo (cfr. Legge 27.XII.1997, n. 449, art. 59, comma 9). La norma trova pertanto applicazione anche nel caso in cui il dipendente scolastico maturi in data posteriore al 31 agosto, ma non oltre il 31 dicembre dello stesso anno, sia l'anzianitÓ anagrafica sia quella contributiva.
               Nei termini il parere dello scrivente.
   * * * * *

           Si ricorda, infine, che in conformitÓ alla circolare presidenziale n. 16586/66.98.12 dell'8/9/98, in mancanza di un'eventuale comunicazione in ordine alla riservatezza del presente parere entro 90 giorni dal ricevimento, lo stesso sarÓ inserito nella banca dati "FONS".
   

Regione Siciliana - Ufficio legislativo e legale
Ogni diritto riservato. Qualunque riproduzione, memorizzazione, archiviazione in sistemi di
ricerca ,anche parziale, con qualunque mezzo, è vietata se non autorizzata.
All rights reserved. Part of these acts may be reproduced, stored in a retrieval system or
transmitted in any form or by any means, only with the prior permission.

Ideazione grafica e programmi di trasposizione © 1998-1999 Avv. Michele Arcadipane