REPUBBLICA ITALIANA
GAZZETTA UFFICIALE
DELLA REGIONE SICILIANA

PARTE PRIMA
PALERMO - VENERDĖ 30 GIUGNO 2006 - N. 32
SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI'

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: VIA CALTANISSETTA 2/E - 90141 PALERMO
INFORMAZIONI TEL 7074930 - ABBONAMENTI TEL 7074926 INSERZIONI TEL 7074936 - FAX 7074927

AVVERTENZA
Il testo della Gazzetta Ufficiale č riprodotto solo a scopo informativo e non se ne assicura la rispondenza al testo della stampa ufficiale, a cui solo č dato valore giuridico. Non si risponde, pertanto, di errori, inesattezze ed incongruenze dei testi qui riportati, nč di differenze rispetto al testo ufficiale, in ogni caso dovuti a possibili errori di trasposizione

Programmi di trasposizione e impostazione grafica di :
Michele Arcadipane - Trasposizione grafica curata da: Alessandro De Luca - Trasposizioni in PDF realizzate con Ghostscript e con i metodi qui descritti

DECRETI ASSESSORIALI

ASSESSORATO DELLA SANITA'


DECRETO 7 giugno 2006.
Rinnovo all'A.R.N.A.S. Civico - G. Di Cristina - M. Ascoli di Palermo dell'autorizzazione alle attivitā di trapianto rene da donatore cadavere ed autorizzazione alle attivitā di trapianto rene da donatore vivente.

L'ISPETTORE GENERALE DELL'ISPETTORATO REGIONALE SANITARIO

Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge 2 dicembre 1975, n. 644, che disciplina i prelievi di parti di cadavere a scopo di trapianto terapeutico;
Visto il D.P.R. 16 giugno 1977, n. 409 e successive modifiche ed integrazioni "Regolamento di esecuzione della legge 2 dicembre 1975, n. 644";
Visto il D.P.R. 9 novembre 1994, n. 694, di approvazione del regolamento recante "Norme sulla semplificazione del procedimento di autorizzazione dei trapianti";
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modifiche ed integrazioni;
Vista la legge 1 aprile 1999, n. 91;
Visto il D.P.R.S. 11 maggio 2000, con il quale č stato approvato il Piano sanitario regionale 2000/2002;
Visto il D.M. sanitā 7 settembre 1992;
Visto il D.M. sanitā 8 giugno 1999;
Visto l'accordo sancito in data 14 febbraio 2002 in sede di conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome sui requisiti delle strutture idonee ad effettuare trapianti di organi e tessuti e sugli standard minimi di attivitā di cui al comma 1 dell'art. 16 della legge 1 aprile 1999, n. 91;
Visto l'accordo sancito in data 14 febbraio 2002 in sede di conferenza permanente fra lo Stato, le Regioni e le province autonome sui requisiti delle strutture idonee ad effettuare trapianti di organi e tessuti e sugli standard minimi di attivitā di cui al comma 1 dell'art. 16 della legge 1 aprile 1999, n. 91;
Visto il proprio decreto n. 890/2002 e successive modifiche ed integrazioni;
Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 135 del 7 maggio 2003, inerente il piano di riassetto della rete ospedaliera della Regione siciliana;
Visto l'accordo sancito in data 29 aprile 2004 in sede di conferenza permanente tra lo Stato, le Regioni e le province autonome sulle linee guida che definiscono i criteri, le modalitā e gli standard di cui alla lett. B), punti 3, 4, 5, dell'accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le province autonome del 14 febbraio 2002;
Vista l'istanza prot. n. 1360 del 31 gennaio 2006 e relativi allegati, con la quale il direttore generale dell'A.R.N.A.S. Civico - G. Di Cristina - M. Ascoli di Palermo chiede il rinnovo dell'autorizzazione per trapianto rene da donatore cadavere e la nuova autorizzazione per il trapianto rene da donatore vivente;
Considerato che i locali dove si svolgerā l'attivitā trapiantologica di cui alla suddetta istanza, sono i medesimi in precedenza individuati dall'azienda A.R.N.A.S. Civico e successivamente autorizzati, con provvedimento ministeriale, alle attivitā di trapianto rene da donatore cadavere;
Considerato che l'equipe individuata č stata in precedenza autorizzata, con provvedimento ministeriale, alle attivitā di trapianto rene da donatore cadavere;
Considerato che i sanitari componenti l'equipe chirurgica deputata alle attivitā di trapianto rene da donatore cadavere e da donatore vivente hanno documentazione curriculari rispondenti ai requisiti previsti dal punto 1 dell'accordo sancito in data 29 aprile 2004 in sede di conferenza permanente tra lo Stato, le Regioni e le province autonome;
Ritenuto che, sulla base degli atti istruttori, nulla osta alla concessione del rinnovo dell'autorizzazione al trapianto rene da donatore cadavere ed all'estensione dell'autorizzazione alle attivitā di trapianto rene da donatore vivente richieste con la precitata nota prot. n. 1360 del 31 gennaio 2006;

Decreta:


Art.  1

Per i motivi in premessa indicati, viene rinnovata l'autorizzazione alle attivitā di trapianto rene da donatore cadavere rilasciata con il D.M. sanitā 8 giugno 1999 all'A.R.N.A.S. Civico - G. Di Cristina - M. Ascoli di Palermo.

Art.  2

L'A.R.N.A.S. Civico - G. Di Cristina - M. Ascoli č autorizzata alle attivitā di trapianto rene da donatore vivente.

Art.  3

L'A.R.N.A.S Civico - G. Di Cristina - M. Ascoli di Palermo č autorizzata all'espletamento delle attivitā trapiantologiche di cui agli artt. 1 e 2 del presente decreto nei locali del complesso operatorio dell'U.O. di chirurgia toracica.

Art.  4

Le operazioni di trapianto rene da donatore cadavere e da donatore vivente saranno eseguite dall'equipe composta dai seguenti sanitari:
-  dr. Giuseppe Pumilia, responsabile dell'U.O. di chirurgia dei trapianti;
-  dr. Mario D'Angelo, dirigente medico 1° livello dell'U.O. di chirurgia toracica del presidio ospedaliero Civico;
-  dr. Pier Giorgio Mezzatesta, dirigente medico dell'U.O. di chirurgia d'urgenza del presidio ospedaliero Civico;
-  dr. Salvatore Piazza, dirigente medico di 1° livello dell'U.O. di urologia del presidio ospedaliero Civico;
-  dr. Stefano Carpino, dirigente medico di 1° livello dell'U.O. di chirurgia oncologica del presidio ospedaliero Civico.

Art.  5

L'Assessorato della sanitā provvederā ad effettuare le verifiche e le valutazioni di competenza sugli aspetti organizzativi e sul conseguimento degli standard di attivitā nel rispetto di quanto previsto dall'art. 16 della legge 1 aprile 1999, n. 91 e dagli accordi tra il Ministro per la salute, le Regioni e le province autonome sanciti in data 14 febbraio 2002 e 29 aprile 2004.
Il presente decreto sarā trasmesso al Ministero della salute e sarā pubblicato alla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.
Palermo, 7 giugno 2006.
  CIRIMINNA 

(2006.25.2019)
Torna al Sommariohome


102

MICHELE ARCADIPANE, direttore responsabile
FRANCESCO CATALANO, condirettoreMELANIA LA COGNATA, redattore

Ufficio legislativo e legale della Regione Siciliana
Gazzetta Ufficiale della Regione
Stampa: Officine Grafiche Riunite s.p.a.-Palermo
Ideazione grafica e programmi di
Michele Arcadipane
Trasposizione grafica curata da
Alessandro De Luca
Trasposizioni in PDF realizzate con Ghostscript e con i metodi qui descritti


Torna al menu- 10 -  3 -  12 -  20 -  64 -  15 -